Presentazioni e recensioni

Qui verranno presentati e recensiti alcuni concerti di musica “classica”, ovvero rinascimentale, barocca, romantica, novecentesca e contemporanea, musica colta ovvero “music d’art”.

I contributi saranno a firma dei docenti della Scuola di Musica, ma anche gli allievi della Scuola di musica sono invitati a proporre dei loro scritti. I pezzi vanno inviati a Mauro Franceschi, curatore della rubrica, all'indirizzo: Mauro.Franceschi@provincia.bz.it.
Per le recensioni pubblicate a firma di allievi la Fondazione Haydn e la Società dei concerti di Bolzano mettono a disposizione alcuni biglietti omaggio.

11.02 e 13.02- Stagione Sinfonica dell’Orchestra Haydn

Hansjörg Albrecht, direttore - Münchener Bach Chor - Orchestra Haydn / musiche di E. Whitacre, A. Bruckner e W.A. Mozart / Bolzano, Auditorium- Dobbiaco, Sala Gustav Mahler

Hansjoerg Albrecht
Hansjoerg Albrecht

Per presentare una delle pagine più affascinanti della storia della musica, il Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart, l’orchestra Haydn si affianca a Münchener Bach-Chor e si affida alla direzione di Hansjörg Albrecht.

Le voci soliste saranno quelle del soprano Sophie Klußmann, del mezzosoprano Karen Olivia Vermeulen, del tenore Andreas Post e del basso Yorck Felix Speer.

Hansjörg Albrecht è direttore d'orchestra, organista e clavicembalista, e dal 2005 direttore artistico del Münchner Bach-Chor Orchester. Dirige inoltre regolarmente il Bach Collegium München e il C.P.E. Bach-Chor Hamburg. Nato a Friburgo, ha ricevuto la prima educazione musicale presso il Kreuzchor di Dresda, e ha studiato direzione d'orchestra e organo ad Amburgo, Lione e Colonia. Durante gli studi è stato assistente organista nella principale chiesa di Amburgo St. Michaelis dove è rimasto in carica per sette anni. Parallelamente alla direzione d'orchestra ha sviluppato una carriera internazionale come organista e clavicembalista, esibendosi nelle maggiori sale da concerto mondiali.

Il Münchener Bach-Chor è stato fondato nel 1954 da Karl Richter. Ha raggiunto fama internazionale in particolare per l'esecuzione delle opere di Johann Sebastian Bach, sia sui palcoscenici delle sue tournée internazionali, sia nelle numerose registrazioni.

A precedere il Requiem per soli, coro e orchestra in re minore, K 626 di Wolfgang Amadeus Mozart il programma della serata prevede l’esecuzione di Lux Aurumque di Eric Whitacre, opera per coro del cinquantenne compositore, direttore di coro e di banda statunitense, e la Sinfonia n.0 in re minore di Anton Bruckner.