LA MUSICA È IL LINGUAGGIO UNIVERSALE DELL'UMANITÀ Franz Liszt

Altre informazioni

In primo piano

Le scuole di musica informano

Scuole di musica in lingua tedesca e ladina

Il 14 settembre riprendono le lezioni di musica

Calendario scolastico 2020/21

Covid Vademecum 

Un modo sicuro per riprendere l’insegnamento in presenza nelle scuole di musica


Maggiori informazioni

Scuola di musica in lingua italiana "A.Vivaldi"

Il 14 settembre riprendono le lezioni di musica.


Sono state pubblicate le liste d'attesa dei corsi per bambini, consultabili nell'area download utenti


Collegamento al sito della protezione civile.

Prossimi eventi

Concerti, manifestazioni e altro ancora

Scuole di musica in lingua tedesca e ladina

Scuola di musica in lingua italiana "A.Vivaldi"

Kinder

Sezione Musica popolare

La sezione di musica popolare è stata fondata nel 1979 in seno alla Direzione provinciale Scuola musicale tedesca e ladina.

Al centro delle sue attività vi è la Cultura Popolare Musicale.

Quale centro di coordinamento, la Sezione di Musica Popolare ha le seguenti competenze:

  • curare l’edizione di pubblicazioni e di contributi scientifici;
  • il sostegno alla valorizzazione e alla conoscenza della cultura popolare musicale;
  • programmare e svolgere corsi specifici di formazione.

I diversi settori di lavoro derivano in parte da questi compiti istituzionali ed in parte dai compiti che nascono dall'incarico politico-culturale e dalla collaborazione con altre istituzioni coinvolte in attività nello stesso settore.

Continua

Momus, il caffè della critica

Presentazioni e recensioni

Vedi tutto

Contrappunti

  • Transition Zone - Performance Albert Mayr

    La Musica dei Tempi

    Nel tredicesimo secolo il filosofo e teorico della musica Giovanni Egidio di Zamora scrisse: “Il Dio eterno ci da i tempi dei tempi, per alleviare il fastidio degli uomini, per alleviare le fatiche degli uomini, quasi come con delle melodie consonantissime”. Di Albert Mayr

  • Giannino Carpi

    Il Concerto per violino e orchestra in mi minore op. 64 di Felix Mendelssohn

    Prime storiche a Bolzano: recensioni d’altri tempi. A distanza di appena 15 anni dalla sua prima esecuzione assoluta il 13 marzo 1845, al Gewandhaus di Lipsia, il Musikverein bolzanino lo inserì nel programma della sua quinta stagione concertistica. Di Giuliano Tonini

  • Manuela Kerer - foto di Roland Renner (particolare)

    An einen paläolithischen Musiker (ca. 38.354-38337 vor unserer Zeit).

    Wenn man in Eure Karststeinhöhle mit etwa 6.000 Kubikmeter tritt, dann bleibt nämlich erst Mal die Spucke weg. Euch ist es wohl ähnlich ergangen. Von Manuela Kerer.

Vedi tutto